Il TeleDipendente

La televisione è come la storia: c'è chi la fa e chi la subisce. (Fabrizio De André)

Luisa Spagnoli: cinque curiosità sulla fiction di RaiUno

spagnoliUna donna di successo, anticonformista, precorritrice dei tempi. Insomma, un personaggio perfetto da raccontare in una fiction. Questa sera e domani su RaiUno Luisa Ranieri darà vita a Luisa Spagnoli, fondatrice della Perugina e dell’omonimo marchio di moda ma anche ideatrice del Bacio, il celebre cioccolatino simbolo dell’azienda.

La trama. La miniserie si concentrerà sulla vita della Spagnoli, focalizzandosi in particolare sulle sue intuizioni rivelatesi poi vincenti nella gestione industriale. Il suo prezioso contributo si rivelerà determinante per l’affermazione dell’imprenditoria femminile in Italia. Ma la fiction si addentrerà anche nel privato della donna, raccontando il matrimonio con Annibale (Vinicio Marchioni) e la relazione extraconiugale, molto discussa all’epoca, con Giovanni Buitoni (Matteo Martari), di quattordici anni più giovane di lei.

Il cast artistico. È ricco di grandi nomi. Oltre alla Ranieri, Marchioni e Martari infatti, ci saranno anche Massimo Dapporto nei panni di Francesco Buitoni, il padre di Giovanni e a capo dell’omonima industria, e due antagonisti di spessore: Gianmarco Tognazzi, il livoroso conte Icilio Sangiorgi, e Franco Castellano, l’industriale spregiudicato Leone Cravero, che tenteranno di ostacolare la felicità e l’affermazione della Spagnoli e delle sue imprese. Brenno Placido poi interpreterà uno dei figli dell’imprenditrice. Altri ruoli poi sono stati ricoperti da Antonello Fassari e Federica De Cola.

Il cast tecnico. Luisa Spagnoli, una coproduzione Rai Fiction – Moviheart di Massimiliano La Pegna, è diretta da Lodovico Gasparini (Il maresciallo Rocca, Don Matteo). Le musiche, eseguite dalla Orchestra Sinfonica Nazionale Rai, sono firmate da Paolo Vivaldi.

Le location. La fiction è stata girata tra le vie di Perugia e i suoi dintorni, ma anche nel biellese, esattamente a Vigliano, dove si trova la Pettinatura Italiana, ideale per riprodurre l’azienda e il villaggio degli operai che l’imprenditrice aveva fatto costruire con estrema sensibilità.

Dalla libreria al set. Il soggetto della fiction è liberamente tratto dal racconto Luisa Spagnoli di Maria Rita Parsi, contenuto nel libro Le italiane. Ma gli sceneggiatori Franco Bernini e Gloria Malatesta si sono ispirati anche ai racconti della famiglia della donna, che da subito ha sposato il progetto. Non solo realtà però: trattandosi di fiction infatti qualche personaggio ne è uscito alquanto romanzato, come Annibale, il marito di Luisa, e qualche altro è del tutto inventato. Per esempio Ada, l’amica di Luisa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: