Il TeleDipendente

La televisione è come la storia: c'è chi la fa e chi la subisce. (Fabrizio De André)

X Factor 2015, in cinque per la semifinale: anticipazioni sugli inediti

xfaÈ il momento degli inediti per X Factor 2015. Saranno loro a scompigliare ulteriormente le carte in vista della finale di giovedì prossimo e probabilmente ad avere un peso notevole nella scelta del vincitore, mai come quest’anno così poco scontata. Dopo l’eliminazione di Luca, Mika arriva in semifinale senza talenti, mentre Skin riesce a portare Enrica. In vantaggio Elio e Fedez, ognuno con due concorrenti salvati fino ad ora. E questa sera in giuria arriva un quinto giudice: il direttore di Radio Deejay Linus. Oltre a Marco Mengoni e Lorenzo Fragola, ospiti della semifinale. Ecco come i cinque ragazzi rimasti in gara si preparano a conquistare uno dei quattro posti in finale:

Enrica (under donne – Skin): fino a giovedì scorso la sedicenne sembrava la più vicina alla vittoria. Ma non è riuscita a superare la manche in italiano finendo al ballottaggio. Con“Adesso e Qui” di Malika Ayane Enrica non ha convinto: è entrata faticosamente nel pezzo pur eseguendolo tecnicamente bene. E probabilmente il pubblico non ha apprezzato questa versione più elegante di Enrica, avendola vista per settimane scatenarsi sul palco con grande energia. Al ballottaggio con “One and Only” di Adele la ragazza, probabilmente sentendo di più il pezzo, ha ritrovato grinta, entusiasmo e quel carisma che le è mancato nella prima performance. La carta che si giocherà questa sera porta la firma di Skin (per la prima volta scrive un pezzo per un’altra interprete) e Gregor Van Offeren, dj olandese molto attivo nel campo della cosiddetta “urban music” : è l’inedito “I found you”, un mix di molti generi che rispecchia il percorso di Enrica.

Davide (over – Elio): teatralità e divertimento sono le carte che si è giocato il ragazzo la scorsa settimana. Sorprendente la rivisitazione de “L’italiano” in chiave raggae. Ma Davide deve stare attento a non sconfinare in un’eccessiva platealità. Il suo inedito si intitola “My soul trigger”: l’ha scritto assieme a Chanty e Luca Chiaravalle (che ha firmato anche Due Respiri di Chiara e Impossibile di Matteo Becucci, con cui entrambi hanno vinto il loro X Factor). È un pezzo che sposa la sua particolare voce con la potenza della musica black, uno dei generi in cui il ragazzo si esprime al meglio, come ha dimostrato fin dalle audizioni. Non è mai finito in ballottaggio: significherà qualcosa?

Giosada (over – Elio): scongiurato il pericolo di un secondo ballottaggio, Giosada convince al sesto live con la cover di “Amore che vieni amore che vai”. Non ricalca De André, sceglie una tonalità più alta e trasforma così il pezzo salvaguardandone il forte potenziale suggestivo. Mostra sicurezza anche eseguendo “Shock the monkey” di Peter Gabriel. L’inedito che presenterà stasera è l’unico in italiano: lo ha scritto insieme a Pacifico ed Alberto Tafuri, il suo producer nel talent. “Il rimpianto di te” è un brano istintivo, “una di quelle cose che viene tutte in una volta – ha detto il ragazzo – Parla di un incontro fra me e questa persona. E parla di quello che poi ci costringe ad allontanarci“. In puntata dovrà far sua anche “Best day of my life”, un pezzo molto pop, lontano dalle sue solite sonorità rock. Ma potrebbe essere la molla che lo farà scattare in finale.

Moseek (gruppi – Fedez): qualche segno di cedimento al sesto live con la cover in italiano di “Tutti i miei sbagli” dei Subsonica dovuto alle imprecisioni della voce solista, come già accaduto in altre performance in precedenza. Recuperano con “Do I wanna know” degli Arctic Monkeys, molto più nelle loro corde. Nonostante qualche piccola caduta, il pubblico non li ha mai mandati in ballottaggio, a testimonianza del fandom che si sono costruiti intorno in queste settimane. L’inedito che presenteranno è stato scritto dalla frontman Elisa Pucci (musica e testo). Si intitola “Elliott” e conterrà tutti quegli elementi che più li caratterizzano: elettronica, ritmica, percussioni.

Urban Strangers (gruppi – Fedez): al sesto live riconfermano la forza della loro cifra. Pochi elementi (voce, chitarra) e il duo riesce a rendere credibile anche una cover particolarmente difficile come La libertà di Giorgio Gaber. Per la semifinale hanno scritto “Runaway” assieme a Ennio Mirra e Rufus Ferrante, proprietari dell’etichetta discografica che li ha scoperti. Gennaro ha confessato che il pezzo è nato nella massima fase di adolescenza, più precisamente “nel momento in cui vedevo che la gente cambiava e che io stavo cambiando”. Non mancherà la parte rap che ha contraddistinto le loro performance fin dalle audizioni. Mai finiti in ballottaggio, ad ora sembrano essere i superfavoriti per la vittoria finale. Sarà così?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: