Il TeleDipendente

La televisione è come la storia: c'è chi la fa e chi la subisce. (Fabrizio De André)

Questo è il mio paese: cinque curiosità sulla nuova serie di RaiUno

violante-placido-questo-è-il-mio-paese-638x425Sulla scia del successo di Sotto Copertura, debutta stasera su RaiUno Questo è il mio paese: sei puntate sulla lotta di una donna sindaco contro le infiltrazioni mafiose nella sua amministrazione. La fiction Rai dà spazio a un altro forte personaggio femminile, questa volta con il volto di Violante Placido, e per la prima volta si apre al racconto della politica, seppur in una dimensione locale.

La trama. Anna, ricercatrice, torna a Calura, il piccolo paese del Sud dove è nata e cresciuta, assieme alla sua famiglia. Qui è sindaco Emilia (Gioia Spaziani), una sua vecchia amica con cui in passato condivideva la passione per la giustizia. Sarà proprio lei a chiedere ad Anna di entrare nella sua Giunta come vicesindaco. Ma quando Emilia si ammala dovendo lasciare la carica, Anna diventerà il primo cittadino e si troverà a gestire l’amministrazione tra poche risorse e minacce mafiose. Senza dimenticare la famiglia, il marito Corrado e i tre figli, non proprio contenti del nuovo lavoro della donna.

Un mix di generi. C’è l’impegno civile, il dramma, l’amore, la famiglia in Questo è il mio Paese. Ma non solo. C’è anche il giallo: Anna infatti anni prima ha lasciato il suo paese dopo la scomparsa misteriosa dell’amica Lucia. E la rottura con il fidanzato di allora Corrado (Francesco Montanari), forse legato a quel tragico evento. Un passato pesante, da cui la donna è sfuggita. Ora però è costretta a farci i conti. E affrontare Corrado dopo tanti anni non sarà così semplice. Soprattutto per il suo cuore.

L’ambientazione. Calura è un paesino immaginario del Sud Italia. Nella fiction è sotto il controllo di due clan, l’uno guidato dal latitante Bartolo Malorni (Paolo Ricca) e l’altro da Giannino Cafuero (Michele Placido). Nella realtà, ha spiegato il regista Michele Soavi, Calura è un mix tra Castelmezzano (Basilicata) con l’aggiunta del mare, Vico del Gargano e Rodi Garganico.

Il cast. Oltre a Violante Placido e al padre Michele, hanno preso parte alla serie anche altri volti noti. Come Fausto Maria Sciarappa (il marito di Anna), Loredana Cannata (l’amica Gina, capitano dei Ros dell’Antimafia), Ninni Bruschetta (l’ex sindaco Cardi ora all’opposizione, personaggio in odor di mafia), Francesco Montanari, Sergio Friscia (il magistrato), Gioia Spaziani e Valentina Romani (la figlia più grande di Anna).

Dietro le quinte. L’idea della serie è di Sandro Petraglia (La Piovra, Suburra) e Elena Bucaccio. Per prepararsi al lavoro hanno girato la Calabria per incontrare le donne sindaco, alcune sotto scorta, altre minacciate, fortemente consapevoli della loro missione. La regia è stata affidata invece a Michele Soavi, che tra i suoi lavori vanta le ultime tre serie di Ultimo, la fiction ispirata alla figura del capitano che arrestò Totò Riina. E Ultimo, in un certo senso, torna anche in Questo è il mio paese nel personaggio di Gina, capitano dell’Antimafia. Non a caso Loredana Cannata che la interpreta, per l’occasione, ha anche avuto modo di incontrare il vero Ultimo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: