Il TeleDipendente

La televisione è come la storia: c'è chi la fa e chi la subisce. (Fabrizio De André)

È arrivata la felicità: il personaggio che non ti aspetti

nunziae-arrivata-la-felicita-2Sembra aver ingranato la giusta marcia È arrivata la felicità, la commedia famigliare di RaiUno in onda il giovedì sera. Dopo una partenza alquanto lenta, probabilmente per consentire al telespettatore di entrare al meglio nelle vicende di Orlando (Claudio Santamaria) e Angelica (Claudia Pandolfi), la seconda puntata della scorsa settimana ha preso ritmo risultando meno pesante della precedente. E ha messo ulteriormente in luce un personaggio secondario, che sembra rispecchiare forse più di tutti quello spirito comico che è il cuore della fiction.

Si tratta di Nunzia, o Nancy come preferisce farsi chiamare, l’incapace segretaria napoletana dello studio d’architettura di Orlando e Pietro. Ex estetista specializzata nella cura delle unghie, per i più modaioli nail art, Nunzia, con il suo caratteristico saluto Cià Cià, ha già conquistato il pubblico della fiction, come si legge sui social. Un personaggio pittoresco: dietro l’aspetto appariscente, gli stivaletti altissimi e duri, il trucco marcato, gli abiti sgargianti (o sarebbe meglio dire tamarri), il fare disinteressato si nasconde in realtà una ragazza piuttosto ingegnuotta e impacciata, non così sfacciata come vuole sembrare. E Orlando lo percepisce, al loro primo appuntamento, infatuandosi di lei. Un po’ come i telespettatori, a cui è bastato davvero poco per rimanere incantati da Nunzia, dai suoi modi di fare così diretti, dall’aria svampita ma anche dalla sua dolcezza.

Quando c’è Nunzia si sente proprio aria di felicità. È un uragano!”. E ancora: “È strepitosa la sua napoletanità” scrive all’hashtag #earrivatalafelicita qualcuno rimasto affascinato dal marcato accento napoletano che la rende ancor più simpatica. Può fare di tutto questa Nunzia, anche le cose più negative come mettersi in mezzo tra le coppie, che i telespettatori la perdoneranno comunque.

Insomma un personaggio ben scritto, nella caratterizzazione e nelle battute: indubbiamente tra i più riusciti della fiction. Somigliante in alcune caratteristiche alla tata Francesca di Fran Descher, la protagonista del telefilm La Tata, è impreziosito dalla brillante interpretazione di un’attrice molto promettente: Simona Tabasco, 21 anni, già vista in tv in Fuoriclasse (era Aida, fidanzata del figlio della Littizzetto) e al cinema in Perez, dove ha interpretato la figlia di Luca Zingaretti. Basta sentire il suo italiano senza inflessioni e confrontarlo con l’accento di Nunzia per accorgersi di quanto abbia lavorato e curato la sua interpretazione fin nei minimi dettagli. Perché un personaggio, per quanto possa essere scritto bene, se non è supportato da una buona recitazione rischia davvero di uscire male. Ma non è il caso di Nunzia. Per lei, e per la Tabasco, la felicità è già arrivata.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: