Il TeleDipendente

La televisione è come la storia: c'è chi la fa e chi la subisce. (Fabrizio De André)

Verso Il Giovane Montalbano 3: tutti gli indizi

Via quella sorta di timore reverenziale che ha condizionato la prima stagione, Il Giovane Montalbano è sbocciato in questa seconda serie. E i risultati si sono visti: ascolti alti, considerati i tempi, seppur inferiori a quelli ottenuti nel 2012 (una media di circa 6.690.500 telespettatori e uno share del 26%). In tre anni l’offerta televisiva è aumentata esponenzialmente, gli ascolti ulteriormente frammentati ma la fiction con Michele Riondino nelle prime cinque serate di programmazione è riuscita regolarmente a battere la concorrenza guadagnandosi il titolo di programma più visto del lunedì sera di questo inizio stagione tv.

ascolti-page-001

share-page-001

La penna di Andrea Camilleri, le suggestive location siciliane, le convincenti interpretazioni degli attori del cast (gran parte di provenienza teatrale) e le ballate di Olivia Sellerio hanno nuovamente conquistato il pubblico. Ma il merito più grande del Giovane Montalbano è quello di essere riuscito ad inchiodare al piccolo schermo, oltre a quei telespettatori che abitualmente seguono la serialità popolare italiana, anche un target di solito molto meno propenso a sintonizzarsi sulle fiction di RaiUno: il miglior share (per livello di istruzione) si registra infatti tra i laureati, con quasi il 30%. Un dato importante, a dimostrazione che pop e qualità, quando in un prodotto riescono ad andare di pari passo, possono ambire a guadagnarsi l’attenzione anche di nuove fette di pubblico.

Forte di questi risultati, si chiude questa sera la seconda serie con “Un’albicocca”, in cui Montalbano si troverà a scegliere tra il trasferimento a Genova per Livia e le sue terre. Nella sua decisione contribuirà un evento esterno, tanto doloroso quanto emblematico del bisogno che la Sicilia ha di commissari capaci come lui. E poi? Ci sarà una terza stagione? Facile pensare di sì, dopo gli ascolti e le critiche positive ottenute quest’anno. L’intenzione c’è, come ha rivelato Fabrizio Pizzuto, il giovane Catarella, in alcune interviste: “Abbiamo un’opzione per la terza stagione fino al 2017. La serie piace, ha successo, i giovani ci seguonoha dichiarato a TvZap. E si spera che andrà proprio così. Perché se è vero che la tv ha bisogno del Commissario Montalbano, è altrettanto vero che ne ha ancora tanto anche dello spirito ribelle e dell’impulsività del Giovane Montalbano.

montalbano 3

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: