Il TeleDipendente

La televisione è come la storia: c'è chi la fa e chi la subisce. (Fabrizio De André)

Tale e Quale Show 2015: verso la sesta puntata tra giuria a 5, imitazioni “amarcord” e un’assegnazione molto discutibile

downloadSi riparte questa sera dalla vittoria di Francesco Cicchella della scorsa settimana. Ci sono volute cinque puntate, ma finalmente venerdì scorso l’osannato comico di Made in Sud è riuscito a vincere con l’imitazione di Francesco Renga, già protagonista di una delle più riuscite esibizioni dello scorso anno di Valerio Scanu che qualcuno in rete ha rispolverato non senza nostalgia.

La vittoria di Cicchella arriva dopo che almeno due volte in precedenza si è visto soffiare, ingiustamente, il primo posto per colpa di votazioni discutibili e dei cinque punti che vengono assegnati dagli altri concorrenti più sulla base delle simpatie personali che del merito vero e proprio.

Per il resto la serata è trascorsa sottotono, in linea con l’andamento generale di questa quinta edizione, anche se il pubblico continua ad amare il celebrity-talent di Carlo Conti che anche la scorsa settimana ha vinto la serata con 5.227.000 telespettatori e il 23,58% di share confermandosi tra i programmi più visti dell’autunno tv.

La sesta puntata, in scena tra poche ore, vedrà per la prima volta una giuria a cinque con Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti in promozione col nuovo film, accanto a Loretta Goggi, Claudio Lippi e Gigi Proietti. Per le esibizioni si cavalca il filone Al Bano e Romina, imitati da Max Giusti e Cosima Coppola. Un’assegnazione che in settimana ha fatto discutere il popolo social dal momento che Al Bano da sempre è uno dei personaggi di punta tra quelli imitati proprio da Max Giusti. Non era meglio forse assegnarlo a qualche altro concorrente? Probabilmente sì.

Per la serie “Amarcord” che mai come quest’anno raccoglie tanti consensi (il potere della suggestione è un buon modo per distogliere l’attenzione del pubblico dalla scarsa qualità di certe imitazioni) è la volta di Domenico Modugno, omaggiato da Massimo Lopez, di Edith Piaf interpretata da Giulia Luzi e di Rino Gaetano imitato da Savino Zaba.

Ci sarà spazio anche per Ricky Martin (Walter Nudo), Arisa (Bianca Guaccero), Chiara (Laura Freddi), Caterina Caselli (Elena Di Cioccio) e per il Simone Cristicchi di Sergio Friscia, che si candida ad essere l’imitazione più improbabile della serata. E mentre Cicchella dovrà confrontarsi con Stevie Wonder (anche questo già imitato da Scanu lo scorso anno: che la produzione veda nel comico il suo successore?), finalmente per Karima, dopo la Mina un po’ fiacca di venerdì scorso, è la volta di un personaggio più nelle sue corde: Aretha Franklin. Sperando che ottenga lo stesso successo che la Franklin ha portato nella terza edizione a Fiordaliso. Giusto per non ripetere sempre le stesse imitazioni. Quanti “amarcord”!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: