Il TeleDipendente

La televisione è come la storia: c'è chi la fa e chi la subisce. (Fabrizio De André)

Tale e Quale Show 2015 – verso la quinta puntata: l’appeal scarseggia, quanta nostalgia per Scanu e gli altri ex!

scanuMa dov’è l’Anna Oxa di Valerio Scanu? Dove il Battisti di Attilio Fontana? E la Witney Houston di Serena Rossi? Che fine hanno fatto il Piero Pelù di Fabrizio Frizzi e il Sandy Marton di Amadeus? Imitazioni che hanno segnato Tale e Quale Show portandolo al successo e a diventare il  programma rivelazione delle ultime stagioni televisive.

Peccato che nell’edizione in corso di imitazioni così forti non ci sia traccia. E arrivati ormai alla quinta puntata, in onda questa sera, è doveroso evidenziarlo. Colpa di un cast poco appetibile? Forse. Ma gli autori avrebbero dovuto prevederlo, proprio come avevamo notato anche noi qui ancor prima che il celebrity-talent partisse.

Nessuno lascia il segno, nessuna esibizione riesce a far parlare di sé, nessuna imitazione scatena l’ilarità o l’ammirazione del pubblico. E mentre la scorsa edizione, a questo punto, già si parlava delle eccellenti doti imitatorie di Valerio Scanu e Serena Rossi si imponeva, puntata dopo puntata, con le sue performances come autentica rivelazione (senza dimenticare il ritrovato successo di Alessandro Greco), quest’anno, quasi al giro di boa, l’encefalogramma è tale-e-quale-show 1piuttosto piatto.

C’è Francesco Cicchella, poco conosciuto ai nastri di partenza, che nonostante venga osannato dalla giuria per le sue imitazioni (quelle di Tiziano Ferro e di Stash sono tra le più riuscite) non riesce mai a vincere una puntata, anche a causa del meccanismo di voto poco meritocratico. Anche Bianca Guaccero, tra le più capaci e al momento la più vicina alla vittoria, sembra però non riuscire ad eguagliare in termini di riscontro altre sue colleghe che hanno partecipato al talent in passato. E il fatto che i vincitori di puntata cambino ogni settimana è il segno che nessun concorrente sia riuscito a venire fuori al massimo in queste settimane. Solo Walter Nudo, imitando neanche troppo ben Cher, è l’unico, ad ora, ad aver suscitato un minimo di curiosità e allegria in rete.

E sul web, soprattutto sui social, corre anche la nostalgia per Scanu, la Rossi, Fontana, Greco, Amadeus e gli altri storici protagonisti del talent. Sarà anche per questo che Carlo Conti, come anticipato da Dagospia, sta pensando di diminuire il numero di puntate con il nuovo cast dando più spazio al torneo tra i campioni di questa e della passata stagione che, come ogni anno, dovrebbe chiudere il programma. Scelta che sarebbe quanto mai azzeccata visto l’andamento delle prime quattro puntate. Carlo, pensaci tu!

Advertisements

Un commento su “Tale e Quale Show 2015 – verso la quinta puntata: l’appeal scarseggia, quanta nostalgia per Scanu e gli altri ex!

  1. patry78
    ottobre 10, 2015

    Io nel web leggo solo nostalgia per Valerio Scanu…e per nessun altro !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: