Il TeleDipendente

La televisione è come la storia: c'è chi la fa e chi la subisce. (Fabrizio De André)

Grande Fratello 2015: è ancora presto per il De profundis!

imagesC’è già chi recita il De profundis. D’altronde gli ascolti registrati dalla première del Grande Fratello 2015 (3.428.000 telespettatori e uno share del 19.21%) e la sconfitta subita da Provaci Ancora Prof!6 glielo consentono.

Ma non è troppo presto? Siamo rimasti fermi a dieci anni fa, quando il debutto di un nuovo reality consisteva di per sé in un evento televisivo e, come tale, già dagli inizi faceva ascolti alti. Poi la tv è cambiata, se non per i contenuti almeno nella forma: l’avvento del digitale, l’aumento di concorrenza, l’ulteriore frammentazione del pubblico tra le reti. È impensabile quindi paragonare gli ascolti del debutto del GF14 con quelli delle prime edizioni se non si considerano tutti questi fattori.

E poi è cambiato il reality stesso. Oggi non è più un evento televisivo: tanti, troppi hanno inflazionato il genere e stancato il pubblico. E la partita di un programma come il Grande Fratello, con tredici edizioni alle spalle in quindici anni di messa in onda, non si gioca più sul calcio d’inizio ma sulla qualità della prestazione nei novanta minuti di sfida. La prima puntata, si sa, si traduce nella già vista passerella di ingressi che non lascia spazio a molte invettive autoriali o colpi di scena.

È il prosieguo a fare la differenza: se il casting ha funzionato e i concorrenti si riveleranno interessanti, se gli autori sapranno creare situazioni appassionanti, se il GF creerà dibattito e farà discutere, allora il reality tornerà a conquistare pubblico e anche gli ascolti, in vista della finale, aumenteranno.

Ne è la prova l’ultima edizione de L’Isola dei Famosi, che partita dal 26,87% di share e 5.534.000 telespettatori è calata nella seconda puntata al 20,76% e 4.422.000 telespettatori, sollevando le prime voci di un ipotetico flop. Poi, complici le dinamiche createsi tra i naufraghi e l’affiatamento tra opinionisti e conduttrice, ha ricominciato a crescere fino a guadagnare il 31,99% di share nella finale (e 6.545.000 ascoltatori).

Insomma, provare a guardare il Grande Fratello con uno sguardo nuovo cercandone le innovazioni è sbagliato e controproducente. Certo, gli autori potrebbero ingegnarsi un po’ di più nel dare maggiore ritmo al programma e nel costruire meccanismi e situazioni sempre più imprevedibili, capaci cioè di spiazzare sia i concorrenti sia il pubblico. Forse allora non cadranno nell’errore di farsi beffare dal gieffino di turno (leggasi il dottorino appena entrato che ha commentato così l’accoppiamento con l’infermiera: “Questo è un cliché troppo prevedibile, autori, su…”). E non accadrà più che i concorrenti anticipino la conduttrice su cosa il GF ha previsto per loro (sempre il dottorino che aveva già capito di dover scegliere tra le due ragazze la sua compagna di gioco prima ancora che la Marcuzzi glielo comunicasse).

Ma il GF non è più (e non può esserlo) un programma nuovo. È con questa consapevolezza che va guardato. E con quello spirito voyeuristico di chi è in cerca di leggerezza, svago e di chi non si è ancora stancato di lasciarsi coinvolgere dalle dinamiche che si creano tra i concorrenti, sempre ammesso che queste riescano ad essere appassionati. E in quest’ottica l’ingresso a coppie sembra essere alquanto promettente.

Come interpretare dunque il dato Auditel ottenuto ieri sera? Il pubblico si è parzialmente stancato del GF (e dopo le ultime edizioni non ha tutti i torti). Urge un intervento autoriale significativo e immediato che possa far riaccendere l’interesse dei telespettatori sulla Casa di Cinecittà e arginare un ulteriore calo d’ascolti in vista della seconda puntata. Se ci riusciranno lo sapremo nelle prossime settimane. Di certo non si può urlare al flop o recitare il De Profundis solamente dopo una puntata. Aspettiamo un attimo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: