Il TeleDipendente

La televisione è come la storia: c'è chi la fa e chi la subisce. (Fabrizio De André)

L’analisi. Ti Lascio Una Canzone vs Tu Si Que Vales: dentro la nuova sfida del sabato sera

Si riaccende la sfida del sabato sera tra Antonella Clerici e Maria De Filippi. Se in primavera Lady Costanzo e i suoi Amici hanno prevalso sull’emotainment sperimentale di RaiUno Senza Parole, questa sera si riparte da due colossi dell’intrattenimento televisivo.

tilascioTi Lascio Una Canzone spegne otto candeline e ritorna dopo un anno di pausa in cui la Clerici e il suo fido clan autoriale hanno avuto modo di pensare a come rinnovare il format, che dopo il boom iniziale, sette stagioni una dietro l’altra e la concorrenza del sosia Io Canto, ha cominciato a percepire i primi segni di stanchezza. Forte del successo riscosso da alcuni ex concorrenti (Il Volo, Andrea Faustini terzo a X Factor Uk, Vincenzo Cantiello vincitore dello Junior Eurovision Song Contest), si continua a puntare sul cast dei baby-talenti, a detta della Clerici uno dei più forti delle otto edizioni. Ma si va oltre il canto: spazio dunque anche a chi, oltre a interpretare, sa suonare strumenti musicali, nell’ottica forse di rendere più spettacolari le esibizioni.

E, nell’ottica di aggirare l’ostacolo della mezzanotte, l’ora in cui i minorenni per legge devono andare a nanna, si punta sulla gara tra ex concorrenti ora maggiorenni: in palio per il vincitore un contratto con la Universal. E per il programma la possibilità di sfidare alla pari il rivale Tu Si Que Vales fino all’ora in cui dovrebbe terminare, le
00.40 circa. Accendere la competizione e svecchiare il format sembrano quindi essere i due pilastri su cui si fonderà il nuovo corso di TLUC. E in quest’ottica si colloca la nuova giuria, che sulla carta sembra essere una delle più forti che il baby-talent abbia mai avuto: oltre ai veterani Massimiliano Pani e Fabrizio Frizzi, arrivano quest’anno Lorella Cuccarini (che ad Amici lo scorso anno ha dimostrato di saperci fare nel ruolo di giudice) e Chiara, che avendo vinto X Factor conosce bene i meccanismi del genere.ti lascio

Ma stasera si comincia con una puntata speciale, al termine della quale il pubblico potrà eleggere il candidato italiano al prossimo Junior Eurovision Song Contest: una interessante partnership stretta quest’anno dal programma. Unica nota dolente sembra essere il parterre di ospiti di questa prima serata: Martina Stoessel, amatissima dal pubblico teen ma ormai inflazionata se si considerano le diverse ospitate avute lo scorso anno nei programmi di Milly Carlucci. E il ct della Nazionale Antonio Conte, che con un programma del genere sembra non condividere nulla. Ma forse sarà proprio questo aspetto a rendere interessante il suo intervento. Più in generale, per le prossime puntate, si auspicano ospiti sempre più interessanti e ricercati, non le solite facce viste e riviste anche nelle altre edizioni, che possano anche confrontarsi giocosamente coi piccoli talenti un po’ alla “Chi ha incastrato Peter Pan?”, per chi se lo ricorda.

downloadSul fronte opposto troviamo Tu Si Que Vales, forte del successo della prima edizione che lo scorso anno superò Ballando Con Le Stelle. Essendo un programma giovane non ha bisogno di tanti cambiamenti: stessa giuria quindi (con Mara Venier ospite fisso, a capo della giuria popolare), stessa coppia di conduttori e stesso meccanismo. Si punta sui talenti che si esibiranno e, possiamo dirlo sicuramente, su performances anche un po’ “fuori dalle righe”, quasi ai limiti del trash. Quelle insomma che fanno scatenare il popolo della rete e dei social e che ambiscono a raccogliere il boom di visualizzazioni su YouTube, come il petomane inglese Mr. Metano, Sara Mills che muove il seno a ritmo di musica o il sollevatore di pesi (70 chili) con i genitali. Insomma, guardando Tu Si Que Vales quest’anno siamo pronti a tutto.

Si può supporre che il pubblico giovane (quei pochi che il sabato sera restano in casa) e quello più attempato si litigheranno il telecomando questa sera, uno più indirizzato verso uno show e l’altro verso il canale concorrente. Ma solamente il tempo ci dirà come andrà questa sfida: la Clerici avrà la sua rivincita? O la De Filippi confermerà ancora una volta la sua supremazia?

Quello che importa, indipendentemente dagli ascolti, è che entrambi si rivelino programmi belli, interessanti e piacevoli da seguire. In quel caso a vincere sarà comunque la televisione italiana. E a beneficiarne tutti i telespettatori.   

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: