Il TeleDipendente

La televisione è come la storia: c'è chi la fa e chi la subisce. (Fabrizio De André)

Tele-resurrezioni: dieci fiction storiche che meriterebbero un nuovo sequel

il bello24, Twin Peaks, X Files, Prison Break, Gli amici di papà. E probabilmente anche Xena e Willy – Il principe di Bel Air, se entrambi i progetti, ora in fase embrionale, riusciranno ad andare in porto. Il 2015 è l’anno dei sequel e dei reboot di serie storiche, una nuova tendenza nel campo della serialità americana, frutto probabilmente del vuoto di idee autoriali valide e della necessità di ricavare sempre più introiti puntando su marchi dal successo assicurato piuttosto che su prodotti nuovi. Un fenomeno che potrebbe contagiare anche la fiction italiana.

I primi, e gli andrebbe dato atto, sono Alberto Tarallo e Teodosio Losito che con la loro Ares Film riesumeranno Il Bello delle Donne, la serie andata in onda tra il 2001 e il 2003 su Canale 5. La risposta di Mediaset a Commesse, altra serie Rai incentrata sul mondo femminile, vantava un cast di tutto rispetto (Stefania Sandrelli, Virna Lisi, Giuliana De Sio, Nancy Brilli per citare solo alcuni nomi) e si è contraddistinta per aver trattato tematiche scottanti e inusuali, almeno fino ad allora, per la serialità italiana.

Il bello delle donne… alcuni anni dopo, sul set a settembre, sarà ambientato dieci anni dopo dalla fine dell’ultima stagione e vedrà nel cast il ritorno di alcuni personaggi storici (Stefania Sandrelli e Giuliana De Sio ad esempio) e il nuovo ingresso di Manuela Arcuri.

Se l’esperimento si rivelasse un successo, altre serie potrebbero seguire il destino de Il Bello Delle Donne. Quali secondo voi meriterebbero di essere riesumate? Eccone dieci:

Carabinieri: sette stagioni trasmesse su Canale 5 dal 2002 al 2007 per raccontare indagini e vite private dei carabinieri della caserma di Città della Pieve (e dalla settima serie di Montepulciano). Nei mesi scorsi alcuni giornali umbri parlarono di sopralluoghi di alcune persone della produzione nelle location storiche della fiction. Aria di reboot?

carabinieri

Incantesimo: dieci stagioni tra il 1998 e il 2008 trasmesse da RaiDue e poi RaiUno incentrate sulle vicende della Clinica Life e sulle storie sentimentali dei medici, infermieri ed avvocati che vi lavorano.

incantesimo01

Il maresciallo Rocca: in cinque stagioni e un film-tv tra il 1996 e il 2005 Gigi Proietti ha portato nel cuore degli telespettatori l’acuto e bonaccione maresciallo. Unica pecca nel caso di un ritorno: la mancanza di Laura Toscano, validissima ideatrice e sceneggiatrice della serie, scomparsa nel 2009.

rocca

Amico mio: due serie, una su RaiDue e il sequel su Canale 5 tra il 1993 e il 1998, ambientate in un ospedale pediatrico dove il dottor Paolo Magri (Massimo Dapporto) cura malesseri e problemi dei loro piccoli pazienti. Indimenticabile la colonna sonora firmata da Nicola Piovani.

amico mio

Caro maestro: nel 1996 Marco Columbro conquistò il pubblico nei panni di Stefano Giusti, insegnante di una quarta elementare nelle due serie della fiction. Nonostante gli alti ascolti, la terza stagione non si fece perché Columbro rifiutò di tornare nei panni del maestro. Nessun ripensamento dopo tanti anni?

caro maestro

Dio vede e provvede: difficile dimenticare suor Amelia (Angela Finocchiaro) e il suo sconclusionato ma divertente convento. Oggi abbiamo suor Angela e don Matteo, ma l’allegria di questa serie in due stagioni, trasmessa su Canale 5 dal 1996, è difficile da riuscire a replicare.

dio

I ragazzi della terza C: dal 1987 Italia 1 raccontò le avventure di una classe di studenti dell’immaginario liceo “Giacomo Leopardi”. La serie (tre stagioni) lanciò le carriere di Fabrizio Bracconeri e Fabio Ferrari e ancora oggi resta un cult. Più volte si è parlato di una quarta stagione, mai andata in porto. Che possa essere la volta buona?

terza c

La Squadra: dal 2000 al 2007 “la squadra” del commissariato “Sant’Andrea” ha incollato il pubblico su RaiTre con le indagini dell’ispettore Pietro Guerra (Massimo Bonetti) e del sovrintendente Sergio Amato (Gaetano Amato). Sospesa ingiustamente (gli ascolti non erano bassi) all’ottava stagione, lo spin-off non ottenne lo stesso successo. Chissà perché!

squadra

Distretto di Polizia: undici stagioni, dal 2000 al 2012, per un poliziesco divenuto presto un cult. Oggi uno dei suoi protagonisti, il commissario Ardenzi (Giorgio Tirabassi) rivive nello spin-off Squadra Mobile: tutta un’altra cosa dalla serie madre. Quanto manca però il X° Tuscolano!

distretto

Commesse: le vite private di alcune commesse sono state al centro di una serie di RaiUno in due stagioni trasmesse tra il 1999 e il 2002. Sabrina Ferilli, Nancy Brilli, Veronica Pivetti, Anna Valle, Caterina Vertova e Franco Castellano: quante carriere ha lanciato questa fiction!

commesse

Annunci

5 commenti su “Tele-resurrezioni: dieci fiction storiche che meriterebbero un nuovo sequel

  1. Nadia Martini
    agosto 15, 2015

    E Crossing Lines 2, che è già stato girato deve essere solo comprato da Rai2 doppiato e mandato in onda!

  2. veu
    agosto 18, 2015

    No, dai! Avete dimenticato Fantaghirò!
    Sono in tantissimi che vorrebbero Fantaghirò 6!

  3. Pingback: Tele-eventi: a Roma si festeggiano i 20 anni di Caro Maestro con il cast | Il TeleDipendente

  4. Giuseppe Silipo
    marzo 6, 2016

    Una nuova serie di commesse darebbe il mondo di raccontare tante cose dell’attuale mondo del lavoro…visto dall’ottica ristretta di un negozio ma non per questo meno realistico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: