Il TeleDipendente

La televisione è come la storia: c'è chi la fa e chi la subisce. (Fabrizio De André)

Fiction News: le nuove serie Sky per i prossimi anni

imagesLinguaggio innovativo, qualità tecnica e artistica, competitività sul mercato internazionale. I tre ingredienti alla base del successo di Romanzo Criminale, Gomorra e 1992, tre pilastri su cui si fonda la serialità Sky da sempre. E per i prossimi anni, all’albo d’oro delle serie progettate dalla divisione italiana della tv satellitare potrebbero aggiungersi nuovi titoli come ha annunciato dall’executive vice president dei settori Intrattenimento e News della pay tv Andrea Scrosati in un’intervista a Franco Renato per il Corriere della Sera. Di alcuni progetti se ne è straparlato, come The Young Pope, primo lavoro televisivo del pluripremiato regista Paolo Sorrentino con Jude Law e Silvio Orlando. O ancora i due sequel di Gomorra: il 2 ora sul set, previsto per il 2016, e il 3, su cui già si sta lavorando.

Ma Sky continuerà a puntare ancora su Roberto Saviano: anche Zero Zero Zero, il suo best-seller sulla cocaina avrà una trasposizione televisiva a firma, pare, di Stefano Sollima, già regista della serie-evento Gomorra. Confermato anche Diabolik: per il ladro dei fumetti la sceneggiatura è stata riscritta ben quattro volte, anche in base all’imponente scenografia progettata dal premio Oscar Dante Ferretti, che ricostruirà Clerville, città in cui è solito muoversi il ladro, negli studi di Cinecittà. È stato lo stesso Ferretti a raccontare a CinecittàNews che l’inizio dei lavori per le scenografie è previsto per fine 2015, mentre le riprese, per le quali si alterneranno quattro registi tra cui un italiano, dovrebbero partire a fine 2016-inizio 2017. Insomma, bisognerà aspettare ancora qualche anno prima di vedere in tv questa gigantesca coproduzione internazionale.

Speriamo invece di aspettare meno per gli altri progetti lanciati da Scrosati nell’intervista: Dov’è Mario, serie comica con Corrando Guzzanti che disegnerà ironicamente il mondo dei radical chic di sinistra e Calciopoli sul calcio-scommesse (con Claudio Fava a capo del progetto). Infine in cantiere anche una sorta di House of cards italiana, diversa però dal modello fin nel soggetto: questo nuovo progetto non seguirà le vicissitudini di un uomo già al potere come nell’originale, piuttosto si concentrerà sulle vicende di un uomo della società civile che decide di scendere in politica e della capacità del potere di modificarne l’animo. Un aspetto solo in parte già sfiorato in 1992 con Pietro Bosco, il veterano di guerra interpretato da Guido Caprino trovatosi di punto in bianco in Parlamento tra le fila della Lega Nord.

Dunque la strada della serialità Sky è più che spianata: vedremo se sarà costellata di successi come per Gomorra, 1992 e Romanzo criminale o se il telespettatore incapperà anche in qualche buca. È quello che non ci auguriamo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: