Il TeleDipendente

La televisione è come la storia: c'è chi la fa e chi la subisce. (Fabrizio De André)

Il Segreto: la morte di Tristan, l’effetto “walking dead” e il futuro di Alex Gadea

downloadOrmai non è più un Segreto. Nella puntata speciale in onda questa sera su Canale 5 Tristan dirà addio (per sempre?) a Puente Vejo. Neanche il tempo di rivederlo vestire i panni di marito felice che l’incantesimo si spezzerà e uno sparo lo porterà via per sempre dalla neo-moglie Candela e dai figli Martin e Aurora.

Un coup de théâtre nello stile degli autori della telenovela. Prima la felicità e poi il dolore, questione di minuti, meglio di secondi : una girandola di emozioni, la formula vincente per ravvivare le trame e tenere incollati i fan alla soap.

Stesso destino che è toccato a Pepa al termine della prima stagione, dettato, così pare, dalla volontà dell’attrice Megan Montaner di abbandonare il ruolo che l’ha portata al successo per sperimentarsi in nuove avventure professionali. E con la morte dell’eroina di Puente Vejo, diciamocelo tranquillamente, anche il personaggio di Tristan non ha più avuto motivo d’esistere.

Il suo ruolo, nella seconda stagione, è stato ridimensionato a quello di padre-padrone e il mito dell’eroe romantico che si è creato durante la prima è inesorabilmente crollato quando ha faticato a riconoscere la vera figlia Aurora da quella falsa. Meglio dunque che sia finita così, con una morte sensazionalistica ad uso e consumo dei fan storici della telenovela, che ha messo fine all’effetto “walking dead” (morto che cammina) che aleggiava intorno alla figura del figlio di Donna Francisca e Raimundo, ossia un personaggio tenuto in vita più per i fasti del passato che per reali esigenze di copione: non a caso la sua presenza negli ultimi episodi de Il Segreto non è stata funzionale a particolari sviluppi nella vicenda e, di fatto, non ha lasciato segno.

Rivedremo comunque Alex Gadea, l’interprete di Tristan, sui nostri teleschermi anche dopo Il Segreto, come è stato per Megan Montaner – Pepa? Fuori dal set della telenovela, l’attore ha fatto teatro e girato alcuni corti. Ma anche altre due telenovele: la non fortunatissima Ciegas a cita, prodotta da Mediaset España e chiusa dopo 140 episodi per bassi ascolti, una commedia romantica in onda su Quatro in cui l’attore interpreta un ruolo secondario, quello del giornalista. E la più recente Seis hermanas, telenovela di La1 ambientata agli inizi del 1900 che segue le vicende amorose di sei sorelle e dove Gadea impersona un dottore.

Le vedremo anche in Italia oppure bisognerà aspettare che Gadea partecipi a una fiction nostrana prima di rivederlo in tv? Non è impossibile, se si considera che più volte l’attore si è detto entusiasta di poter prendere parte a una produzione del nostro Paese. D’altronde anche la Montaner ha ceduto alle lusinghe degli italiani accettando un ruolo in Task Force 45, nuova serie con Raoul Bova per Canale 5. Tutto merito della Segreto-mania.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: