Il TeleDipendente

La televisione è come la storia: c'è chi la fa e chi la subisce. (Fabrizio De André)

Junior Masterchef Italia 2015: la recensione

i-14-concorrentiChe sia senior o junior, protagonista di Masterchef è sempre e solo la competizione. Certo, ci sono anche i piatti elaborati, le storie dei personaggi col sogno della cucina, i consigli dei grandi chef, le curiosità legate ai vari posti scelti per le prove in esterna. Ma il racconto, negli anni, si è sempre più concentrato sulle sfide, sulle antipatie tra gli aspiranti chef disposti anche a qualche colpo basso pur di vincere, sui vantaggi dati ad alcuni per poter mettere in difficoltà i rivali.

Decisamente opposta, ma pur sempre incentrata sulla competizione, la chiave di narrazione scelta per Junior Masterchef Italia. Con i bambini non si può rischiare di essere “polically incorrect” e quindi la gara si maschera da gioco. I confessionali in cui si critica duramente l’avversario sono ridotti all’osso, i commenti al vetriolo dei giudici quasi inesistenti. Si preferisce mostrare la passione per la cucina, l’impegno, l’ingenuità dei piccoli protagonisti e la spensieratezza tipica dell’infanzia. E la scorsa edizione i battibecchi tra la vincitrice Emanuela e alcuni suoi colleghi che la disturbavano mentre cucinava durante la semifinale sembrano quest’anno solo un lontano ricordo.

Nonostante ciò, la gara resta comunque dietro l’angolo e lo spirito competitivo, più marcato in qualche piccolo concorrente, è lì a ricordarcelo. D’altronde infanzia è sinonimo di spontaneità: si potrebbero quindi nascondere in montaggio le lacrime per una sconfitta ola delusione per una prova persa, ma non l’agonismo che, si sa, è difficile da trattenere ad ogni età. Soprattutto se si compete per essere eletti vincitori. E in Junior Masterchef Italia un po’ di sano agonismo c’è e traspare.

Rispetto al format originale, la versione junior può poi contare su un altro punto di forza: il pubblico si stupisce di più davanti ai piatti cucinati dai bambini, proprio perché sembrano elaborati da provetti chef adulti. E la bravura dei piccoli concorrenti risalta maggiormente grazie alla loro giovanissima età, in virtù della quale difficilmente ci si aspetta risultati di così alto livello.

È un aspetto da non sottovalutare che trova nei social terreno fertile: sono molti i post di stupore e ammirazione verso i protagonisti e i loro piatti che si possono contare su Facebook o Twitter durante la puntata del mercoledì. Anche perché sono molti quelli che non sarebbero in grado di cucinare come i piccoli chef di Junior Masterchef Italia.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: