Il TeleDipendente

La televisione è come la storia: c'è chi la fa e chi la subisce. (Fabrizio De André)

Esc 2015: la recensione. La sconfitta de Il Volo e quello che la Rai potrebbe imparare dalla manifestazione

635_esc2015-vittoriasveziaL’Italia ama l’Eurovision Song Contest. In 3.292.000 ieri sera si sono sintonizzati su RaiDue per seguire la serata finale e sostenere Il Volo, piazzatosi terzo. E la Rai ha staccato Amici di soli quattro punti di share con La mafia uccide solo d’estate su RaiUno (17,71% contro il 21,89% ottenuto dal talent di Maria De Filippi) e di 5 punti con l’Eurovision su RaiDue (16,36%). Strappare telespettatori ad Amici quindi non è una missione impossibile: i vertici del servizio pubblico dovrebbero cominciare a riflettere, in vista della prossima stagione tv, su una contro-programmazione alternativa che non sia necessariamente il classico show del sabato sera a cui ci hanno abituato da anni. Magari Antonella Clerici ha ragione quando dichiara, forse provocatoriamente, di contrastare Amici con Montalbano.

Ma anche l’Eurovision potrebbe insegnare qualcosa alla Rai. Ad esempio che si può strutturare un programma (talent o altro) che si basa principalmente su una serie di esibizioni in sequenza senza dover per forza risultare ripetitivi o annoiare. Ventisette performance, una dietro l’altra: poche chiacchiere, lanci sostituiti da clip di presentazione corte, ritmo, esibizioni scenografiche (pianoforti che prendono fuoco, look eccentrici, fuochi d’artificio sul palco). Perché evidentemente anche in Europa, come da noi, la tendenza è spettacolarizzare: ascoltare l’esibizione del concorrente non è più sufficiente, bisogna guardarla. Non a caso a vincere è stato lo svedese Måns Zelmerlöw e la sua Heroes, che ha convinto il pubblico con una performance di grande impatto, il cui punto di forza è stato l’interazione del cantante con la scenografia alle spalle, fatta di animazioni spettacolari realizzate con l’utilizzo di videowall e proiettori. Il risultato: un’esibizione dal respiro internazionale che gli ha assicurato il voto degli europei.

Non siamo al livello degli Mtv Video Music Awards, certo, ma il significato è lo stesso. Il bel canto, in una 635_esc2015-ilvolomanifestazione televisiva, lasciato solo non basta: deve essere supportato da un quadro scenografico all’altezza della situazione. Solo così si può leggere il trionfo svedese (e la sconfitta de Il Volo).

Esibizioni spettacolari e uno show costruito sulla velocità del ritmo hanno dunque contribuito a impreziosire questo ESC 2015. Neanche la telecronaca tweet-centrica di Federico Russo e Valentina Correani, quasi priva di aneddoti e curiosità appassionanti sulla manifestazione, è riuscita a spegnere l’interesse del pubblico. E anche la parte che solitamente tende ad annoiare di più, quella delle votazioni, alla fine si è rivelata accattivante grazie alla velocità degli interventi dai diversi Paesi, alla facilità di comprensione delle grafiche e all’intuizione di catturare con rapide inquadrature le emozioni dei cantanti.

Insomma siamo abituati a talent pieni di parole, commenti e giudizi che occupano quasi il doppio del tempo dell’esibizione. L’ESC ci ha invece dimostrato che è possibile fare una trasmissione di successo, con performance di grande impatto e chiacchiere ridotte all’essenziale. Molti nostri talent, soprattutto Rai, che in questa stagione hanno cominciato ad accusare qualche colpo dal punto di vista degli ascolti e necessitano di un rinnovamento in vista della prossima stagione tv, dovrebbero seguire la lezione: più ritmo, meno parole. E forse così l’Auditel potrebbe ricominciare a salire anche per loro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: